giovedì 30 dicembre 2010

REGALI

Ieri è arrivato il pacco dei miei genitori, e finalmente ho potuto distribuire i regali. purtroppo la cosa non è stata facile, nè è andata troppo bene. il motivo è che tutti volevano tutto. e dato che io avevo chiesto le bamboline per le bimbe fino ai sette anni, non ne avevo per quelle di dieci o dodici. lo stesso discorso vale per le catenine e per le macchinine. allora, dato che mi dispiaceva troppo vedere le facce scontente dei bambini, ho deciso di non darle a nessuno. tutti hanno avuto un cappellino e qualche vestito, erano comunque contenti. purtroppo con i regali è così, sono bambini che non hanno niente di materiale, non hanno giochi, nè bambole, nè macchine. e allora, naturalmente, tutto diventa bello. forse lascerò ciò che non ho distribuito alle suore, affinchè lo diano loro ai bambini di tanto in tanto per giocarci, e forse qualcosa lo porterò qui nei villaggi.
oggi è venuto a visitarci florence, il figlio del traduttore nella chiesa. è malato. così ho pensato di regalargli una macchinina. ma lui, appena mi ha vista, ha cominciato a piangere ed è fuggito, la bianca ha colpito ancora!! dopo però, da lontano, mi ha salutata. sarà il primo passo verso un ripensamento sui bianchi?

3 commenti:

  1. la bianca colpisce ancora.....che tenerezza questi bimbi...un bacione tesoro!!!

    RispondiElimina
  2. Ciao ciccia, letti i tuoi due blog nuovi, ci dispiace per i regali, comunque stiamo già mettendo via qualcosa per il prossimo container del sign. Alpidio. Tu regolati come credi, va sempre bene. Approfitto per ringraziare Fabrizio X l' aiuto che mi ha dato e ringrazio anche Alessandra Ferri. Ci sentiamo domani sera per gli auguri di buon anno; mi raccomando: prudenza nell' andare in giro, ciao ciccia, un abbraccio da m e p

    RispondiElimina
  3. bella stella, neanche 007!!! un bacio a te...
    ciao papà! nessun problema per i regali, a volte bisogna accontentarsi, no? a stasera!

    RispondiElimina