venerdì 11 febbraio 2011

VUDù

a kandi, nel nord del paese direzione nigeria, è ancora molto diffusa la pratica del vudù. si tratta di una religione tradizionale, alla quale partecipano solo gli iniziati. a bohicon vi è un convento di feticisti, dove le novizie (gli uomini sono meno) vengono tenuto per alcuni mesi. lì imparano un'altra lingua, che capisce solo chi è stato iniziato. una volta uscite, per sei mesi possono parlare solo ed esclusivamente il nuovo idioma. dato che nessuno o quasi lo capisce, è necessario usare gesticolamenti varii.
padre j. julièn, un simpatico francese di ottant'anni, da quarantacinque residente in benin, e che parla un ottimo baribà (ha tradotto la bibbia in questa lingua) accoglie le ragazze che sono state avvelenato dagli stregoni. già, perchè alle novizie viene somministrata una lozione (di solito si tratta di estratti di piante) che può dare luogo ad "effetti collaterali": allucinazioni, perdita di coscienza, convulsioni. fino ad arrivare al coma. è ciò che è successo ad una ragazza che abbiamo conosciuto. non si è ancora capito cosa le abbiano messo in corpo, ad ogni modo si tratta di qualcosa che periodicamente mette in pericolo la sua vita. e solamente gli stregoni conoscono l'antidoto al veleno somministrato.
la famiglia di appartenenza non si può opporre quando capo dei feticisti decide di far entrare una persona nella cerchia, che è rigorosamente chiusa. ancora più grave è la situazione delle ragazze e dei ragazzi che, all'interno della famiglia, sono gli unci ad essere musulmani o cristiani. in quel caso si ha quasi un rigetto del soggetto, che viene isolato dal resto della comunità.
spero che la ragazza possa continuare a sorridere e fare le treccine, cosa che era intenta a fare quando l'ho conosciuta. e che non debba avere paura per la sua vita!

3 commenti:

  1. Ciao Bea! Visto che sono arrivata anche io sul blog...meglio tardi che mai...complimenti per gli ultimi post, senti ma il blog prosegue la sua attività anche quando torni, vero...?

    RispondiElimina
  2. cara illy, so che mi hai seguita sempre, ci mancherebbe... per ora non riesco ad aprire la mail purtroppo, appena possibile ti rispondo... ehm, quando torno? e cosa scrivo:) ?

    maria, non sai quante storie incredibili ho sentito... è davvero un altro mondo! baci, tesoro!

    RispondiElimina